Riassunti Articoli

Analogie e differenze tra maschi e femmine in una popolazione di alcolisti

Analogie e differenze tra maschi e femmine in una popolazione di alcolisti
M. C. De Marco, F. Regis, T. Vannucchi, G. Villani, T. Cantelmi

Analogie e differenze tra maschi e femmine in una popolazione di alcolisti

Riassunto. Dalla letteratura risultano analogie e differenze tra maschi e femmine alcolisti. Il presente lavoro si pone lo scopo di chiarire questo tema, prendendo anche in considerazione le analogie e le differenze nella familiarità per alcolismo e comorbidità psichiatrica, che frequentemente si associano al disturbo di abuso. È stato selezionato un campione (68 pazienti, di cui 18 femmine e 50 maschi; età media di 45.13 anni) tra i pazienti che afferivano presso l'Unità Operativa Alcologica SERT di Prato nel periodo compreso tra ottobre 1998 e settembre 1999. Si può concludere che esistono, in questa popolazione di alcolisti, analogie tra i due sessi riguardo all'età ed al CMG di alcool, ma anche alcune differenze. La prima risiede nella diversa prevalenza dei due sessi nel campione: il campione maschile è molto più numeroso del femminile. La familiarità per abuso e la comorbidità psichiatrica prevalgono nel gruppo femminile, forse ad indicare che occorrono più fattori di rischio perché si manifesti il disturbo nelle donne.



HOME PAGE Go at the top of the page



A cura di Geko Sistemi