CLINICA E TERAPIA

Coscienza ed evoluzione

Traduzione di Martina Kiraly

Dove troviamo segreti più grandi, problemi più complessi che nella psicologia? Quand'è che l'uomo sente di più la sua impotenza se non quando si avvicina, con il bisturi, ai misteri del mondo psichico?
Coscienza, evoluzione. Astraendo questi concetti sembra di guardare dentro ad un vortice senza fondo. In superficie si intravede un po' di luce, ma quella profondità dove si trovano comprensione e sapienza sarà coperta per sempre dal buio impenetrabile.
E niente, più dell'anima umana, può essere considerato suscettibile di un "ignorabimus". Ogni tipo di facoltà o cognizione presuppone un soggetto conoscitore ed un oggetto da conoscere, e il soggetto non può mai conoscere se stesso alla perfezione.
Così i confini della psicologia, come forma di studio, sono nell'infinito. Ma questo non scoraggia di certo collaboratori ed eroi di questa dottrina. L'eroe, con un lampo del suo cervello geniale, crea nuovi punti di vista, collegando in modo innovativo nozioni già conosciute; il collaboratore scientifico invece studia, con diligenza infrangibile, le condizioni di vita dei nervi, misura le funzioni cerebrali in millisecondi, e definisce quelle sensazioni elementari ed impressioni sensorie che sono pietre miliari di ogni attività psichica.


For visualization of the complet tests it is necessary to register the followed form. All the information will remain confidential.
Insert the required data
User Name
Password
HOME PAGE Go at the top of the page



A cura di Geko Sistemi