Rivista Psichiatria e Territorio

Indice articoli antecedenti al 1996


Articolo 1 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
A. De Cesari: Alcoolismo: aspetti psicologici e psico-patologici, 31-39.

Articolo 2 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
F. Villa, V. Mangraviti: Frequente rilievo di una organizzazione borderline. Nella patologia psichiatrica di tossicodipendenti ricoverati in un Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC), 75-81.

Articolo 3 - Vol.1 Num.1 Anno:1984
Descrizione
F. Villa: Relazione e sessualità del tossicomane, 61-65;

Articolo 4 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
G. Buscaglia: L'intervento terapeutico nel servizio territoriale: alcune considerazioni, 89-97.

Articolo 5 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
G. Pini: La Sindrome Feto Alcoolica (FAS), sua frequenza nella popolazione infantile dell'Usl Garfagnana", 99-106.

Articolo 6 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
I. Maremmani: La tossicodipendenza come problema bio-psico-sociale. Personalità e aggressività nell'instaurarsi della pratica tossicomanica e nel suo mantenimento, 41-52.

Articolo 7 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
L. Biagioni: Presentazione, 5-7.

Articolo 8 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
M. Di Fiorino: Introduzione, 7.

Articolo 9 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
M. Di Fiorino, G. Carlesi, M. Cirillo: La famiglia. dell'alcoolista e del tossicomane, 21-29.

Articolo 10 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
M. Di Fiorino, M. Cirillo, G. Carlesi: Abuso di Sostanze e depressione, 83-87.

Articolo 11 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
M. Mauri, A. Petracca, V. Rossi: "Alcoolismo e sessualità: aspetti clinici e bioumorali", 53-60.

Articolo 12 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
P.M. Passani: Aspetti cognitivi della tossicomania, 67-74.

Articolo 13 - Vol.1 Num.1 Anno: 1984
Descrizione
R. Ceglie, G. Stracquadaneo: Il fattore socioculturale: ambiente rurale ed urbano, 9-l9;

Articolo 14 - Vol.1 Num.2 Anno: 1984
Descrizione
F. Villa, M. Di Fiorino: "Sessualità ed eroina", Serie monografica dei quaderni trimestrali di Psichiatria del territorio

Articolo 15 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
A. Bani, M. Miniati: Patologia psichiatrica nell'Isola d'Elba. Primi dati epidermiologici, 145-148;

Articolo 16 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
A. Bani: Criteri diagnostici e territorio, 33-38;

Articolo 17 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
A. De Cesari, M. Cirillo, G. Carlesi, F. Meneghinì: La Maschera nel manianierismo dello psicotico, 13-19;

Articolo 18 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
D. Lombardi: Il maltrattamento infantile nella letteratura scientifica, 123-128;

Articolo 19 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
F. Mandirola: Nota sulla punibilità dell'incesto, 149-151.

Articolo 20 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
F. Meneghini, G. Carlesi, M. Cirillo, A. De Cesari: Una equipe di Salute Mentale a confronto con il suicidio: considerazioni storico-culturali e legittimità dell'approccio psichiatrico, 83-87;

Articolo 21 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
G. Ardissone, M. Maccagno: "Considerazioni sulla patologia funzionale in soggetti tossicodipendenti", 39-42;

Articolo 22 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
G. Carlesi: Esperienza clinica sull'impiego dell'amineptina, 129-134;

Articolo 23 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
G. Pini, M. Zappella: Studio di alcuni fattori ambientali nella genesi dell'autismo infantile, 21-25;

Articolo 24 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
L. Guidotti, M.F. Andreani: La Depressione nell'età involutiva. Aspetti epidemiologici e patogenetici, 73-81;

Articolo 25 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
M. Antonioli, F. Garonna: Intervento ambulatoriale: e domiciliare: modalità di risposta alla situazione di crisi, 67-72;

Articolo 26 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
M. Di Fiorino, G. Stracquadaneo: Il significato della scelta della inodalità suicidaria, 43- 46;

Articolo 27 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
M. Di Fiorino, P. M. Passani: Sulle psicosi dei puerperio, 27-31;

Articolo 28 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
M. Di Fiorino: Sulla risposta di traverso (Vorbeireden). Un caso di Sirdrome di Ganser, 95-103;

Articolo 29 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
M. F. Andreani, I. Maremmani: "Studio delle valenze aggressive in pazienti psicosomatici e organici mediante le scale speciali del Minnesota Multiphasic Personality Inventory, 139-143;

Articolo 30 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
P. M. Passani, G. Passani, A. Francia: Sindrome di Down: lo sviluppo cognitivo, 135-138;

Articolo 31 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
R. Ceglie, A. Netti, C. Stracquadaneo: Aspetti psicosomatici in un paziente affetto da psoriasi, 89-94;

Articolo 32 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
R. Ceglie, A. Netti: Sulla terapia dell'alcoolismo: atttuali orientanienti e contributo clinico", 3-12;

Articolo 33 - Vol.2 Num.1 Anno: 1985
Descrizione
R. Mazzone: Alcune riflessioni sull' ''Ombre in psicologia analitica", 105-122;

Articolo 34 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
D. Lombardi: Il ruolo degli "organizzatori" nello sviluppo del primo anno di vita, 79-85;

Articolo 35 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
E. Marchi, A. Masini: Riflessioni su un'esperienza di terapia di gruppo all'interno di un centro diurno psichiatrico, 51-56;
Articolo 36 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione F. Lazzerini, A. Bani: Indagine psichiatrica su una popolazione di anziani istituzionalizzati, 73-78;

Articolo 37 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
F. Meneghini, C. Carlesi, M. Cirillo, M. Martinelli, A. De Cesari: Una équipe di salute mentale a confronto con il suicidio: una chiave di lettura unitaria, 67-71;

Articolo 38 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
F. Villa, F. Paterno': Indagine preliminare sull'istituto della "semilibertà" applicato al detenuto tossicomane, 29-36;

Articolo 39 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
G. Carlesi, M. Cirillo, M. Martinelli, F. Meneghini, A. De Cesari: Mito e archetipo nell'Anoressia Mentale, 43-50;

Articolo 40 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
M. Castello: Dall'Ospedale Psichiatrico all'assistenza territoriale: "aspetti del cambiamento dello spazio fruito dal paziente psicotico", 3-28;

Articolo 41 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
M. Di Fiorino: In margine: a "Storie di violenze sui bambini" di A. Tardieu e E.C. Bourdin, a cura G. Kantzà, 101;

Articolo 42 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
M. Ghiozzi, C. Mariani: Problemi metodologici nell'epidemiologia psichiatrica, 37-41;

Articolo 43 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
M. Miniati, G. Aribrogini, A. Bani: Indagine indiretta sulla dipendenza da alcool nell'isola d'Elba, 95-100;

Articolo 44 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
P. M. Passani, M. Di Fiorino: Effetti neurofisiologici e biochimici della carbamazepina, 57-66;

Articolo 45 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
R. Innocenti: In margine a "Quaderni di Gestalt", 101-102.

Articolo 46 - Vol.3 Num.1 Anno: 1986
Descrizione
R. Nacinovich, C. Sordi: Implicazioni psicologiche nelle malformazioni esterne: un caso di ipospadia,87-94;

Volume Vol.3 Num.2 Anno:1986 Pagine:64
Prezzo L. 7.000
Nota
Contiene l'articolo di Ermanno Pavesi: "Dalla filosofia della natura alla scienza della natura"."E in Isis venne annunciata per la prima volta nel 1820 l'Assemblea dei ricercatori naturali (Weltbild 1).L'Assemblea dei ricercatori naturali che raccoglieva naturalisti e medici, rappresenterà per decenni la più importante manifestazione della scienza tedesca; nelle assemblee annuali presero la parola scienziati famosi,gettando le linee dello sviluppo della ricerca, e dalle varie sezioni specialistiche in cui si articolarono ben presto i lavori dell'assemblea, si svilupparono importanti associazioni scientifiche.Si può senz'altro affermare che questo consesso ha influenzato in modo determinante lo sviluppo della scienza e delle università tedesche, e quindi della cultura della civiltà occidentale".


Articolo 47 - Vol.3 Num.2 Anno: 1986
Descrizione
A. Mercurio, P. Naim: Considerazioni sul concetto di designazione in psichiatria, 153-158;

Articolo 48 - Vol.3 Num.2 Anno: 1986
Descrizione E. Marchi, A. Masini, F. Piagentini: Utilizzo diagnostico e terapeutico del Test di Rorschach nella pratica arribulatoriale di un distretto sociosanitario,195-201;

Articolo 49 - Vol.3 Num.2 Anno: 1986
Descrizione
E. Pavesi: Dalla filosofia della natura alla scienza della natura, 147-152;

Articolo 50 - Vol.3 Num.2 Anno: 1986
Descrizione
G. Nardi: In margine a "Cibernetica delle tossicodipendenze" di M. Casonato, 209.



Articolo 51 Vol.3 Num.2 Anno:1986
Descrizione G. Stracquadaneo, A. Netti: Considerazioni su un caso di malnutrizione psicogena, 203-208;
Articolo 52 Vol.3 Num.2 Anno:1986
Descrizione G. Stracquadaneo, R. Ceglie, M. De Caro: Disturbi da Dipendenza Alcoolica in una provincia dell'Italia del Nord ad elevata componente immigratoria, 169-175;
Articolo 53 Vol.3 Num.2 Anno:1986
Descrizione M. Cirillo, G. Carlesi, M. Martinelli, F. Meneghini, A. De Cesari: Una équipe di Salute Mentale a confronto con il suicidio: il suicidio e il corpo, 177-181;
Articolo 54 Vol.3 Num.2 Anno:1986
Descrizione P. Izzo: Transfert e Controtransfert: dagli aspetti teorici all'esperienza del lavoro territoriale, 183-194;
Articolo 55 Vol.3 Num.2 Anno:1986
Descrizione P.M. Passani, M. Di Fiorino, A. Lenzi, G.F. Placidi: L'impiego della carbainazepina nei disturbi affettivi, 159-168;
Volume Vol.4 Num.1 Anno:1987 Pagine:78
Prezzo L. 8.000
Nota Si segnala il saggio scritto da Cornelio Fabro per la rivista: "L'angoscia esistenziale come tensione di essere-nulla, uomo-mondo nella prospettiva di Heidegger e Kierkegaard"."Non ci prenderebbe nessuna nostalgia: questa irrequietezza impertinente, questa sacra ipocondria.(...) Kierkegaard e Heidegger convergono sulla centralità dell'angoscia nell'interpretazione dell'esistenza umanacome situazione fondamentale della libertà di fronte allo ; divergono sui fondamenti e sulle conseguenze nella risoluzione esistenziale ch'è di emergenza e concentrazione della libertà nell'Assoluto presente nel mondoe nella storia in Kierkegaard e di disposizione nella neutralità dell'impersonale dello in Heidegger, il quale sembra abbandonare ogni tensione dialettica sia qualitativa,ch'è propria del pensiero moderno fino ad Hegel e Marx, sia quantitativa delle virtù noetiche e dianoetiche del mondo classico e siadell'Incarnazione (problema di Reimarus-Lessing) come unico punto risolvente della storia offerta da Dio all'uomo secondo il cristiano Kierkegaard".
Articolo 56 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione C. Fabro: L'angoscia esistenziale come tensione di essere-nulla, uomo-mondo nella prospettiva di Heidegger e Kierkegaard, 9-24;
Articolo 57 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione E. Bistagnino, P. Ciliberti, M. Remotti, M. Tubelli: La mianserina nel trattamento delle sindromi depressive: una nostra esperienza nella pratica ambulatoriale, 75-78.
Articolo 58 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione F. Mandirola, M. Di Fiorino, P.M. Passani: Considerazioni su ebrezza, imputabilità e colpevolezza,71-73;
Articolo 59 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione G. Carlesi, M. Cirillo, F. Meneghini, A. De Cesari: Dal manierismo dello psicotico alla maschera: l'allegoria del palcoscenico, 57-64;
Articolo 60 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione G. Di Marco, M. L. Drigo, P. Naim, V. Raffaelli: L'Unità Terapeutica: un tentativo di costituire uno spazio terapeutico contro la disgregazione psicotica, 25-31;
Articolo 61 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione L. Piattella, C. Cardinali, L. Cenci, O. Papa, A. Panzini: "Problemi neuropsicologici nella leucemia infantile: indagine psicodiagnostica a medio termine relativa a 10 banbini affetti da Leucemia Linfatica Acuta, 47-50;
Articolo 62 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione P. Izzo: Aspetti psicodinamici correlati alla psicofarmacologia, 65-70;
Articolo 63 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione P. Lastrucci, E. Marchi, M. Betti, A. Elmi, L. Boschi,A. Fanucchi, M.0. Fulvio, A. Bertolucci: Indagine preliminare sui degenti della Media Valle del Serchio nell'ex Ospedale Psichiatrico Provinciale di Lucca ,33-45;
Articolo 64 Vol.4 Num.1 Anno:1987
Descrizione R. Ceglie: Il rapporto del medico di medicina generale con il paziente oncologico, 51-56;
Articolo 65 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione A. Aparo : Elementi fusionali nella relazione terapeutica, 189-194;
Articolo 66 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione A. Arena: Il sapere analitico in un contesto neurologico, 104-107;
Articolo 67 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione B. Di Giacomo: Corpo e comunicazione in un caso di malattia somatica, 163-167;
Articolo 68 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione D. Bolelli: L'intervento psicoanalitico nei servizi pubblici, 133-140;
Articolo 69 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione E. Funari: Psicoanalisi e sapere analitico, 83-92;
Articolo 70 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione E. Garassino, M. Scaglia: L'intervento analitico sistemico: un caso di tossicodipendenza, 199-202;
Articolo 71 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione G. A. Angelini, G. Panico: Dalla dinamica dell'incontro alla costruzione dell'intervento integrato, 141-149;
Articolo 72 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione G. Nardi: Il sapere analitico in una situazione paradossale, 184-188;
Articolo 73 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione G. Vannini: Il ruolo della coppia nella patologia infantile, 168-171;
Articolo 74 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione L. Casarino, 0. Pondrelli, D. Sobrero: Paziente, Terapeuta, Istituzione: "Dottore, chi sceglie qui il colore delle pareti?", 172-177;
Articolo 75 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione L. Oddo: Madre e figlia: una ricerca incontro alla paura, 99-103;
Articolo 76 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione L. Ratti: Il sapere psicoanalitico come narrazione, 108-112;
Articolo 77 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione M. Casonato: Presentazione, 81;
Articolo 78 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione M.M. Casonato, M.C. Chiesa: Ai confini tra medici e pazienti: La Sindrome di Münchausen, 119-132;
Articolo 79 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione M.M. Casonato: Il sapere analitico e il suo "doppio", 113-118;
Articolo 80 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione M.M. Casonato: Principi etici della terapia delle tossicodipendenze, 203-205.
Articolo 81 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione P. Ambrosi: La dimensione storica nel rapporto terapeutico ambulatoriale, 93-98;
Articolo 82 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione P. Bevilacqua, L. Dalla Ragione, F. Ferrini: L'intervento terapeutico e formazione nel servizio pubblico, 195-198;
Articolo 83 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione R. Reichmann: L'approccio al paziente psicotico, 178-183;
Articolo 84 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione S. Damiani: Il sapere analitico: competenza dello psichiatra nell'intervento ambulatoriale, 150-155;
Articolo 85 Vol.4 Num.2 Anno:1987
Descrizione V. Berlincioni: L'interferenza dei familiari nella relazione terapeutica individuale, 156-162;
Volume Vol.5 Num.1 Anno:1988 Pagine:102
Prezzo L. 10.000
Nota Con il saggio di Mario Betti: "Il concetto di nel pensiero occidentale. Aspetti storico-filosofici ed implicazioni psicopatologiche"."Nel corso di questo secolo, sotto l'influenza delle varie correnti psicodinamiche, si è venuta affermando la nozione di coscienza come momento antitetico dell'inconscio.Una simile eccezione tende a sminuire e a deformare la portata del concetto stesso di coscienza, questa viene infatti ridotta a mera contrapposizione nei confronti di un termine -inconscio- in sé ambiguo e contraddittorio.L'inconscio, nella prospettiva psicoanalitica, costituisce infatti una metafora reificante e serve per elaborare spiegazioni meccaniciste di fenomeni quali i lapsus, le amnesie selettive o i sintomi nevrotici."
Articolo 86 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione A. Giannelli: In margine a "Il barone Pisani e la Real casa dei matti" di 0. Agnetti e A. Barbato, 107-108;
Articolo 87 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione E. Pioli, R. Cappuccio: Aspetti evolutivi e prognostici della depressione nell'età senile, 103-106;
Articolo 88 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione F. Bertelegni, M. Cattaneo, M. Mazzone, G.Saglio, M. Vanetti: Il Servizio di Salute Mentale di Borgosesia: caratteristiche dell'utenza e prime riflessioni; sulle modalità operative, 81-101;
Articolo 89 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione L. Ratti: In margine a "Verità narrativa e verità storica. Significato e interpretazione in psicoanalisi" di D.P. Spence, 109-111.
Articolo 90 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione M. Betti: Il concetto di coscienza nel pensiero occidentale. Aspetti storico-filosofici ed implicazioni psicopatologiclie, 11-80;
Articolo 91 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione M. Casonato: In margine a "Lo spirito del riso" di 0. Fara e F. Lambruschi, 107;
Articolo 92 Vol.5 Num.1 Anno:1988
Descrizione M.Di Fiorino: In margine a "La vita del tossicomane. Seminario dell'Ospedale Marmottan 1980" a cura di C. Olievenstein , 109;
Volume Vol.5 Num.3 Anno:1988 Pagine:0
Prezzo L. 10.000
Nota Con articoli di: Alberto Giannelli: "Riflessioni e suggerimenti operativi a dieci anni sulla Legge 180"; Marcello Macario: "Il mito americano: The Austen Riggs Center"; (Intervista a Christopher Bollas);Marco Casonato: "Osservazioni di alcuni rapporti tra tecnica ipnotica e tecnica psicoterapeutica psicoanalitica: setting e struttura dell'interpretazione"."La suggestione fa parte infatti sia delle varie tecniche psicoterapeutiche che psicoanalitiche, e ciò che ha un valore scientifico è allora capire in cosa differisce la "suggestione" operata durante "una buona analisi", da quella operata dauna "buona psicoterapia", come da quella operata durante una "cattiva, o falsa, analisi". Far questo coincide con un nuovo sviluppo dello studio della dinamica transferale che sia capace di integrare le più recenti conoscenze sulletecniche suggestive in ciò che già Freud segnalò: "...il nostro modo di impiegare la suggestione differisce dall'unico suo impiego possibile nella tecnica ipnotica. Riconducendo la suggestione alla traslazione (transfert),comprendete anche l'imprevedibilità che abbiamo notato nella terapia ipnotica, mentre quella analitica resta, nei suoi limiti, qualcosa su cui si può fare affidamento.Nell'applicare l'ipnosi dipendiamo dalla capacità di translazione del malato, senza poter esercitare alcuna influenza su di essa (...). Così ci diviene possibile trarre un profitto interamente diverso dal potere della suggestione;questo potere lo teniamo in pugno (...) siamo noi a guidarne la suggestione (...)". Tratto da Osservazioni di alcuni rapporti tra tecnica ipnotica e tecnica psicoterapeutica psicoanalitica: setting e struttura dell'interpretazione.
Volume Vol.6 Num.1 Anno:1989 Pagine:56
Prezzo L. 6.000
Nota Con il saggio, inedito in italiano, di Ludwig Binswanger: "Considerazioni su due poco rimarcati di Pascal sulla simmetria"."In realtà non è soltanto qualcosa di riposante, ma anche qualcosa di mobile e di mosso verso sinistra e verso destra, verso l'alto e verso il basso.Questa circostanza, però, costituisce uno dei motivi fondamentali per cui l'immagine del nostro Esserci è decisiva, nel senso più proprio della parola,cioè è fissatrice di norma, per il nostro Esserci complessivo, anche per quanto di esiste nel nostro Esserci psichico e spirituale".
Volume Vol.6 Num.2 Anno:1989 Pagine:167
Prezzo L. 15.000
Nota Con l'articolo inedito in italiano di Edgar Levenson: "Un modello olografico di cambiamento psicoanalitico"."Il cambiamento psichiatrico viene in una diversità di forme e con una varietà di stimoli oppure con una mancanza di stimoli. Può essere una ispirazione improvvisa molto simile ad un'esperienza mistica o religiosa. Può venire gentilmente,quasi senza essere notata. Una volta che è accaduto, soddisfa tutti i requisiti delle diverse esperienze religiose di William James. E' ineffabile, inspiegabile,nella sua apparenza risulta in un cambiamento totale della percezione dell'altra persona, risulta in un sentimento di euforia e di leggerezza e più grande contatto ed esperienza e partecipazione con il mondo circostante".
Volume Vol.7 Num.1 Anno:1990 Pagine:136
Prezzo L. 15.000
Nota Contiene il saggio, inedito in italiano, di Ludwig Binswanger: "Il significato dell'analitica esistenziale di M. Heidegger per l'autocomprensione della psichiatria"."All'esser-psichiatra appartiene cioè - e qui naturalmente noi non intendiamo riferirsi all'essere di ciò che si suol chiamare , ma piuttosto all'essere psichiatra in quanto tale- il discernimento che nessuna globalità, e men che mai l'uomo , può essere mediante l'approccio ovverosia mediante i metodi propri della scienza.. Da tutto ciò deriva che l'essere-psichiatrachiama in causa l'uomo nel suo insieme e ve lo impegna. Mentre in altri rami della scienza è ammissibile che si possa distinguere più o meno tra loro la professione e l'esistenza e,come si suol dire, trovare in una qualche forma di dilettantismo, in una qualche forma di partecipazione scientifica d'altro tipo, nella filosofia, nella religione, nell'arte,l'essere psichiatra reclama in certo modo anche l'esistenza dello psichiatra; perchè laddove l'incontro e l'intesa comunicativa consentono il raggiungimento del fondo e della base per tutto ciò che può essere considerato come sintomo di malattiao addirittura come malattia e sanità in generale, laddove non esiste nulla di umano che non possa essere giudicato- positivamente o negativamente - nel senso di una circostanza di fatto psichiatrica, là anche il dilettantismo, la scienza, la filosofia,l'arte e la religione possono dover essere progettati ed interpretati come possibilità ontiche e progetti interpretativi della propria esistenza".
Volume Vol.7 Num.2 Anno:1990 Pagine:150
Prezzo L. 16.000
Nota Con i saggi di Roland Kuhn "L'analisi esistenziale nell'esperienza depressiva" e di Anatolij Korjagin: "Gli abusi della psichiatria in Unione Sovietica".Da "L'analisi esistenziale nell'esperienza depressiva" di Roland Kuhn."Per lo psichiatra, un'analisi esistenziale prende il via in un fenomeno concreto: nell'immagine clinica di un uomo malato. Scegliamo un caso tipico. Un uomo di 50 anni,la madre ed un fratello del quale soffrivano di depressione endogena, diviene poco a poco depresso. Il malato si lamenta! Un lamento centrale concerne il suo pensiero. Soffre di pensieri negativi, che gli vengono spontaneamente, che si ripetonocontinuamente e che non può arrestare. Se cerca di sbarazzarsene, ciò gli costa uno sforzo immenso, e spesso non vi riesce". Da "Gli abusi della psichiatria in Unione Sovietica" di Anatolij Korjagin:"La peculiarità della sua professione fornisce al medico numerose possibilità di eludere un ordine criminale delle autorità, se si attiene ai principi di un autentico umanitarismo. Sono noti molti casi di medici che hanno salvato detenuti da una finemiserabile in campi di concentramento sovietici, mettendo talvolta a repentaglio la propria libertà e la vita stessa. Un medico di questo tipo non farà carriera in un regime in cuile autorità disumanizzano la medicina, ma non è legittimo farla collaborando con queste autorità con mezzi criminali: la deontologia della professione medica non lo consente."
Volume Vol.10 Num.1 Anno:1993 Pagine:120
Prezzo L. 16.000
Nota Con il saggio di Roland Kuhn: Henry Dunant visto dallo psichiatra, dedicato al fondatore della Croce Rossa, l'Autore di "Un ricordo di Solferino"."... Ci concentriamo sul quarto quadro, che è probabilmente l'ultimo che Dunant ha fatto. Dunant lo chiama: "diagramma simbolico cronologico". Si chiama "diagramma" un tracciato destinato a presentare sotto forma grafica lo svolgimentoe le variazioni di uno o più fenomeni. Il quadro di Dunant corrisponde a ciò che Littrè chiama: "diagramma della storia dell'umanità". Un diagramma può servire a dimostrare, a spiegare o a provare qualche cosa che si pretende essere vera..L'immaginazione dell'esistenza umana sana è continuamente in movimento verso l'alto e verso il basso, e questo movimento corrisponde alla sua affettività col suo cambiamento d'umore.Il depresso è dominato da un movimento discendente verso il passato, vi resta schiavo e i suoi pensieri vi girano continuamente in cerchio attorno agli stessi contenuti....Il quadro di Dunant è la rappresentazione di una esistenza depressiva"."La sua straordinaria idea filantropica e i deliri psicotici come gli stati depressivi, tutto ciò è la conseguenza della stessa struttura esistenziale".Da Henry Dunant visto dallo psichiatra di Roland Kuhn.
Volume Vol.10 Num.3 Anno:1993 Pagine:0
Prezzo L. 10.000
Nota Con articoli di: G. Conterello, F. Brighenti: "L'esistere di un giovane schizofrenico nella terza pagina del Rorschach"; A. Borghini: "Locale/globale e Sindrome di Capgras". "Dal protocollo: III tavola4 "Due persone che si stanno scambiando degli oggetti, illuminate dalle luci. (Inchiesta: due statue) (...). Abbiamo immaginato di suddividere la scena della terza tavola in quattro atti.Atto I: "Persone" generico e rispettoso. C'è un rapporto di "cambio", ma scambio di cose. Non ci compromettiamo a dire di cosa si tratta. L'esistere umano col suo calore emotivo è fuori: la luce viene dal di fuori.E' una scena viva, ma anche misteriosa. Lascia tutto irrisolto: chi sono, che casa si scambiano, non c'è emozione tra loro.. "Tratto da L'esistere di un giovane schizofrenico nella terza pagina del Rorschach".
Volume Vol.12 Num.2 Anno:1995 Pagine:62
Prezzo L. 12.000
Nota P.F. Peloso passa in rassegna, con un taglio storico, l'impiego del lavoro in psichiatria: "Il lavoro rende sani? Tempo di noia e tempo di lavoro dal manicomio alla pratica territoriale""L'introduzione del lavoro nell'asilo contribuì, di fatto, almeno nelle situazioni più avanzate, alla trasformazione dei suoi spazi, accompagnando le proposte più innovative, dal superamento del sistema cellulare,a quello del restraint, al manicomio villaggio sul modello di Gheel, all'open door e all'impostazione di una terapia, che oggi diremmo riabilitativa, centrata sul recupero di abilità attraverso,oltre che i lavori manuali e prevalentemente agricoli, gli esercizi intellettuali, i momenti di socialità e i trattamenti comunitari".

Totale articoli segnalati: 92





HOME PAGE Go at the top of the page



A cura di Geko Sistemi